Manchette Tippi

Manchette Tippi

Arriva il primo Trenino turistico 2.0 ufficiale della città di Marsala

IlTrenino2.0Su iniziativa della Pro Loco Marsala MTT 2.0, in collaborazione con Krivamar Elegant Tour e con il supporto del Comune di Marsala, arriva a Marsala il Trenino 2.0, il primo trenino turistico ufficiale della Città di Marsala.

Leggi tutto...

Dal 15 al 17 dicembre a Palazzo Fici si respirerà l'atmosfera di Marsala Wine Christmas Time

Palazzo Fici MarsalaSarà festa a Marsala Città del Vino. Dal 15 al 17 dicembre, Palazzo Fici ospiterà il Marsala Wine at Christmas Time.

Leggi tutto...

Festa dell'Albero, il Comune dona ulivi e melograni alle scuole

Scuola Dante AlighieriLa “Festa dell’Albero”, nata per promuovere l’importanza della flora, contrastare l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità, è stata celebrata anche a Marsala.

Leggi tutto...

Assoenologi Sicilia: due eventi in programma a Marsala

Assoenologi Sicilia 1Ben due gli eventi promossi per questa settimana a Marsala da Assoenologi Sicilia, l’associazione di categoria che riunisce gli enologi e gli enotecnici siciliani.

Leggi tutto...

A Monreale, dal 25 novembre al 29 aprile 2018, la mostra "Van Gogh Multimedia Experience"

vangoghphconf161117 1Dopo il grande successo di pubblico a Palazzo Corvaja di Taormina, con quasi 30 mila visitatori, immediatamente dopo il G7, si sposta a Monreale la mostra Van Gogh Multimedia Experience, esposizione multimediale sulla vita e le opere del grande pittore olandese, che sarà inaugurata sabato 25 novembre nei locali del Complesso Monumentale Guglielmo II di Monreale.


L’esposizione, organizzata in occasione dei grandi eventi d’arte previsti per Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, da BICUBO Srl di Milano, in collaborazione con il Comune di Monreale, e con il patrocinio della Regione Siciliana Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Palermo Arabo-Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale ed Unesco, proporrà fino al prossimo 29 aprile 2018, il racconto multimediale sulla vita e le opere del grande pittore olandese.
L’evento culturale è stato presentato nel corso di una conferenza stampa nella sede di Sicindustria Palermo alla presenza del presidente Alessandro Albanese, del sindaco di Monreale Piero Capizzi, del vice sindaco e assessore alla Cultura di Monreale Giuseppe Cangemi, dell’organizzatore Salvatore Lacagnina di Bicubo Srl, della curatrice e direttore artistico Giovanna Strano e di Lorenzo Rosso, responsabile organizzazione per Bicubo Srl.
La mostra multimediale prende in esame, attraverso proiezioni in diversi grandi monitor, la vita e le opere del grande artista, con la visione in video di molti dipinti e disegni realizzati nel corso della sua esistenza, completata con informazioni in italiano ed inglese, dei periodi artistici vissuti da Van Gogh negli ultimi dieci anni della sua vita. Van Gogh Multimedia Experience sarà aperta alle scuole per accompagnarle in uno straordinario viaggio alla scoperta della storia e delle opere del pittore attraverso il racconto per immagini e suoni, in una strabiliante avventura nel tempo e nello spazio.
“L’occasione della presentazione della mostra Van Gogh Multimedia Experience è un momento importante ed il modo migliore per proiettare la città verso nuovi ed ambiziosi traguardi – hanno detto il sindaco Piero Capizzi e il vice sindaco Giuseppe Cangemi - . L’evento di grande spessore culturale che ospiteremo servirà anche per la valorizzazione dei nostri siti culturali, primo fra tutti il Complesso Monumentale Guglielmo II che in questi ultimi decenni è stato oggetto di importantissimi interventi di restauro e dove sarà allestita l’esposizione delle opere del pittore olandese, che ha ottenuto grandi risultati nel corso delle precedenti mostre realizzate in Italia e, nei mesi scorsi, anche nella splendida città di Taormina”.
Una “full immersion” tra la musica ed i fantastici colori di Vincent Van Gogh, è quello che propone la mostra multimediale Van Gogh Multimedia Experience, un percorso che, tra schermi e totem, consente di approfondire la straordinaria attività creativa di quello che è universalmente riconosciuto come il maggiore artista di tutti i tempi.
“La scelta di presentare l’arte tramite l’utilizzo di tecnologie multimediali avanzate – ha aggiunto la curatrice Giovanna Strano - permette di amplificarne la forza comunicativa, impiegando contemporaneamente diversi canali trasmissivi quali quello visivo delle immagini, uditivo dei suoni e della musica, sensoriale degli oggetti e degli ambienti ricostruiti. Attraverso la mutuazione dei vari linguaggi il visitatore è immerso in un percorso avvolgente, trasportato in un viaggio virtuale alla scoperta del pittore, dell’artista, dell’uomo: Vincent van Gogh.
“In considerazione del fatto che la mostra assolve a un’importante missione educativa e didattica – ha spiegato l’organizzatore Salvatore Lacagnina - Van Gogh Multimedia Experience sarà aperta alle scuole per accompagnarle in uno straordinario viaggio alla scoperta della storia e delle opere del pittore attraverso il racconto per immagini e suoni, in una strabiliante avventura nel tempo e nello spazio”.
Per il giorno dell’inaugurazione sabato 25 novembre è previsto un “fashion show” con suoni, luci, grandi proiezioni e colori abbinati all’alta moda che daranno il via, a partire dalle 18, in piazza Duomo, a Monreale, alla cerimonia di apertura della mostra Van Gogh Multimedia Experience. Bellissime modelle sfileranno in passerella con esclusivi abiti legati ai temi e ai colori del grande Maestro olandese, per la regia di Roberto Capone. Anteprima dell’esclusiva Collezione Paolè, della stilista palermitana Paola Filippone, insignita del titolo di Ambasciatrice della moda a Montecarlo. Durante il defilè verranno proiettate, a grande immagine, particolari di opere di Vincent Van Gogh, considerato tra i grandi artisti del passato il cui interesse non è mai venuto meno. Saranno sei, inoltre, i ciondoli argentati con temi riferiti all’universo artistico di Van Gogh, che indosseranno le modelle sugli abiti della Collezione Paolè. Sfilerà anche l’abito “Starry night”, Notte stellata, dedicato al celebre dipinto di Van Gogh, ideato in esclusiva dalla creatrice Gisella Scibona. Con le modelle saranno presenti anche quattro body painting, giovani dal corpo dipinto con soggetti e colori solari, tipici del grande Maestro olandese. Ad impreziosire la serata inaugurale, l’esibizione all’Arpa celtica, di Rosellina Guzzo che, con le sue corde melodiche, accompagnerà il pubblico verso una serata di straordinaria bellezza.
Raggruppati per tematiche: dai paesaggi, ai fiori passando ancora per i ritratti e i celebri autoritratti, le immagini scorrono sugli schermi per una mostra che si visita nella penombra al fine di apprezzare appieno la brillantezza della tavolozza dello straordinario artista olandese. Una vita travagliata quella di Vincent Van Gogh, votata alla ricerca della bellezza espressa con dense pennellate che sprigionano pura emozione, il percorso, consente inoltre di ammirare la ricostruzione della “Camera da letto” di Vincent Van Gogh, dipinto del 1889, tema caro all’artista e più volte replicato con piccole varianti. Il visitatore potrà inoltre immergersi nella visione 3D utilizzando la realtà virtuale di una serie di dipinti a 360 gradi con un apparecchio speciale.
L’esposizione Van Gogh Multimedia Experience si presenta agli occhi dei visitatori con migliaia di immagini del maestro fiammingo, proiettate su schermi giganti. Foto che si alternano in un carosello infinito di colori e luci e che immergono il visitatore nel mondo di questo grande maestro che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte moderna. Da contorno fanno le musiche che trasportano il visitatore verso l’espressione pittorica di un talento naturale in cui traspare con insistenza la sofferenza di una vita tormentata; in sostanza una mostra creata per i sensi.
I visitatori hanno la possibilità di immergersi nei dipinti di Van Gogh, traendone particolari che difficilmente potrebbero captare dall’opera originale. È proprio grazie all’intreccio tra arte e tecnologia che oggi si possono realizzare mostre che hanno anche il grande vantaggio di sollecitare la curiosità dei più giovani, creando dei veri e propri spazi didattici, come la ricostruzione fedele della camera da letto di Van Gogh, nel cui dipinto l’artista olandese ha voluto esprimere la tranquillità e far risaltare la semplicità per mezzo di un simbolismo cromatico. Nella pittura di Van Gogh è facile individuare gli elementi oggettivi che hanno contraddistinto tutta la vita di uomo e artista solitario e ribelle. Le immagini proiettate su grandi schermi fissano l’attimo fuggente, in un gioco di luci, suoni e colori ricollocando in un presente futuro quello che questo grande maestro ha voluto lasciare in eredità e le opere stesse diventano come le pagine del diario di una vita.

16-11-2017

Condividi

Articoli In Evidenza