Manchette Tippi

Manchette Tippi

Egadi, i grandi eventi in programma nei prossimi giorni

Si ritroveranno a Favignana, la più grande delle isole Egadi, in provincia di Trapani, da giovedì e sino a lunedì 11 settembre, i big dell’house music per la terza edizione del festival “The Djoon Experience”. L’evento, organizzato dalla società trapanese “Making Partners”, vedrà la presenza di artisti internazionali del calibro di dj Spen, Terrence Parker, Jamie 3:26 proveniente dagli States, Shimza dal Sud Africa. Una line up con oltre 30 artisti per 136 ore di musica. Il collaudato marchio parigino del Djoon Club ha inserito l’isola siciliana fra le tappe del tour mondiale, che ogni anno tocca le capitali più importanti. Le note della musica house, disco, afro, funky e soulful saranno la colonna sonora delle cinque giornate, ricche di momenti di aggregazione e di divertimento, durante le quali sarà possibile scoprire le bellezze paesaggistiche di Favignana, vivendola nella sua più naturale essenza, alla scoperta della sua costa via mare e nella tipica vivacità della sua terra.

ESPERIENZA DI MARKETING TERRITORIALE – Il festival “The Djoon Experience Favignana” è un esempio di marketing territoriale vincente e incisivo. «Esso – spiega Ciccio Culcasi, patron dell’unica tappa siciliana del tour mondiale – permette di creare un ponte interculturale tra il territorio delle isole Egadi e un target internazionale per mezzo della musica house e degli artisti che si esibiscono». L’evento viene pubblicizzato durante l’anno in varie capitali mondiali tramite i party itineranti “The Djoon Experience” e tramite i canali social: questo grazie agli artisti che lo comunicano – con immagini e testi – ai propri followers. Le immagini delle bellezze naturalistiche del territorio agiscono così da attrattiva e assicurano la presenza del flusso turistico ben oltre il tradizionale periodo delle vacanze estive. L’evento consentirà di calarsi nei club culture d’oltreoceano ed eliminerà le distanze: «Questo grazie alla grande proposta musicale del “The Djoon Experience” – spiega ancora Culciasi – che spazierà dalla musica house americana “Chicago-Detroit” alle sonorità afro-tribali dei party “Ancestral” fino alla dance culture che celebra il funky e la streetdance, tipo di danza nata tra le strade e i club negli anni ottanta.

Grazie alla collaborazione con l’Area Marina Protetta "Isole Egadi", che patrocina l’evento, quest’anno la tappa italiana della Djoon Experience avrà un’attenzione particolare per l’ambiente e sarà “Plastic Free”: tutte le stoviglie utilizzate sono realizzate in materiali plastici idrosolubili e compostabili, non inquinanti.

 

Prende il via domani, giovedì 7 settembre, a Marettimo la 3^ edizione del “Marettimo Jazz Festival”, che si svolgerà per tre giorni, fino al 9 settembre, nei locali dell´Oratorio parrocchiale. Tre giorni di musica e grande spettacolo jazz - dopo il successo delle prime edizioni, e in particolare dello scorso anno, con la presenza sul palco di Lino Patruno - con concerti gratuiti, street band itineranti per le vie del centro, proiezioni cinematografiche, escursioni in un vero e proprio mix tra musica, natura e sapori dell’Isola. L’iniziativa, che si realizza con il patrocinio del Comune di Favignana-Isole Egadi e dell'Area Marina Protetta e il sostegno dell’Associazione CSRT “Marettimo, si avvale della direzione artistica di Alberto Anguzza. L’evento avrà un’appendice giorno 10, ossia un appuntamento con l’Alba a “Case Romane con la musica di Vincenzo Toscano e il trio "Animeincanto". L’appuntamento è alle ore 6:30 con Simona Guaiana, soprano; Rosalia Catalano al flauto e Vincenzo Toscano al violoncello. Intanto sarà presentato la sera del 9, alle ore 21,30, in apertura dell’ultima serata del Marettimo Jazz Festival, il video di Emilio Orofino e Milena Catalano dal titolo HIERA’ , il Pavone audovisioni.

“Negli iridescenti fondali marini e tra le monumentali grotte di Marettimo, nasce “Hierà”, un video che indaga l’attesa, la preparazione, il cambiamento e l’esplorazione della maternità. Una creatura marina compie un viaggio, come le foche monache, e cerca un luogo adatto alla schiusa. Il suo viaggio è un addestramento, una sospensione e una preparazione al grande evento che è l’avvento della vita".

 

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 7 settembre, a partire dalle ore 18.30 circa, il Gruppo Musici e Sbandieratori “Real Trinacria” Trapani-Erice, annesso all’Associazione "Tradumari&venti”, si esibirà in una sfilata di solidarietà ed accoglienza per le famiglie di Amatrice ospiti del Comune di Favignana già dal 4 settembre e fino a sabato 9, lungo le vie dell’isola. Il gruppo, di cui è presidente e direttore artistico il maestro Claudio Maltese, consegnerà, inoltre, agli ospiti di Amatrice, un omaggio raffigurante un plastico sulla torre campanaria della città di Amatrice, colpita duramente dal terremoto lo scorso anno, realizzato nel mese di maggio dall’artista Mariella Mineo sulla scalinata di San Domenico a Trapani in occasione della manifestazione “Scalinata in fiore” che si realizza ogni anno nella città capoluogo nel mese di maggio. Si tratta del secondo evento del genere per il gruppo: nel mese di giugno scorso infatti, in occasione della manifestazione "Festa FedEricina", svoltasi nel centro storico di Erice, era stato donato un omaggio al gruppo di Tamburi, Balestrieri e Corteo storico di Norcia intervenuto all’iniziativa ospite dell'Associazione, ossia un plastico della Facciata della Basilica distrutta dal terremoto. Lo scopo dell’Associazione è proprio quello di unire le due cittadine del Centro Italia colpite dall’evento sismico in questo momento di solidarietà e gioia, concordato, in questo caso, con l’Amministrazione di Favignana.

Comunicato stampa
7/9/2017

Condividi

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin