Manchette Tippi

Manchette Tippi

Consiglio comunale sul problema sicurezza ed il piano triennale opere pubbliche

comune marsala vii aprileLa seduta del Consiglio comunale di ieri pomeriggio è stata incentrata sul problema della sicurezza a Marsala e sulla relazione generale del piano triennale delle Opere pubbliche. Argomenti di grande spessore su cui non sono mancati momenti di confronto democratico fra consiglieri e amministratori.

La seduta si è aperta col ricordo, da parte del Presidente Enzo Sturiano, della signora Olga Lucia Mulè, mamma dei fratelli Rubino, editori de “Il Vomere”, recentemente scomparsa. In suo onore anche un minuto di raccoglimento.
Poi è stata la volta del dibattito sulla sicurezza introdotto dal Presidente Enzo Sturiano che fra le altre cose ha precisato come “l’azione di alcuni balordi non può intimidire l’intera Città’e che l’impegno delle Forze dell’Ordine è massimo”. A seguire la consigliera Letizia Arcara che ha illustrato in aula un documento predisposto dalla 6^ Commissione Affari Sociali (che si allega in copia - n. 1); Flavio Coppola che si è detto seriamente preoccupato per gli episodi di violenza che si verificano in Città e che ha presentato una mozione (allegato n. 2) con la quale chiede al Prefetto una convocazione urgente del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico per valutare quanto sta accedendo a Marsala; Giusy Piccione che ha chiesto quali sono le responsabilità del Sindaco e del Consiglio in merito a quanto sta accadendo. Di giovani che vogliono vivere serenamente ha invece parlato Calogero Ferreri che ha anche evidenziato come a Strasatti diversi motorini girino per le strade senza targa. Ha chiesto, infine, se i 70 mila euro stanziati nello scorso bilancio per la video-sorveglianza sono stati utilizzati. La consigliera Rosanna Genna ha fatto notare al Consiglio che aveva previsto già una decina di giorni addietro quanto accaduto e che aveva chiesto un tavolo tecnico sulla questione sicurezza di cui ribadisce l’ulteriore necessità di immediata convocazione. Ginetta Ingrassia, nel far presente che le passeggiate serali e notturne sono occasioni d’incontro, ha anche fatto notare che le attività di somministrazione devono mantenere il decoro degli spazi loro assegnati e che il centro storico deve essere pulito, illuminato e ordinato. Chiede che venga sistemata piazza San Gerolamo. Il consigliere Giovanni Sinacori, prendendo spunto da un incontro sulla legalità tenutosi in Tribunale a Trapani e al quale ha partecipato, sottolinea che oltre all’impegno delle Forze di polizia, che già c’è e alla video-sorveglianza, occorre anche educare i giovani al rispetto delle regole iniziando dalle scuole. Il consigliere Pino Milazzo nel chiedersi il perché di quanto sta accadendo precisa che polizia e carabinieri hanno organici ridotti e che malgrado questo fanno tantissimo. A suo giudizio occorrere una stazione mobile delle Forze dell’Ordine nel centro storico, soprattutto nelle ore della movida. A seguire Aldo Rodriquez invita il Sindaco a porre in essere le opportune iniziative per tenere in stato di ottimale decoro piazzetta San Gerolamo e le piazzole dello scorrimento veloce che spesso vengono trasformate in discariche. Auspica, infine controlli sulle attività di somministrazione. Il vice presidente Arturo Galfano nella certezza che il Consiglio farà “tesoro” di quanto emerso in tema di sicurezza in Città, chiede una immediata derattizzazione del centro urbano cittadino. Precisa, ancora, che a seguito della seduta di Consiglio comunale del 17 settembre è stata redatta e diramata agli Organi di comunicazione una nota in cui non evinceva quanto era successo in Consiglio comunale come ad esempio che “la maggioranza era uscita sconfitta” nella votazione di una richiesta di indagine sul piano triennale delle opere pubbliche con 25 voti favorevoli e solo uno contrario. Minimizzare le cose non giova al Consiglio comunale. Chiede che il Consiglio comunale abbia un proprio addetto stampa autonomo. Conclude rilevando che l’on. Milazzo in una intervista ha detto cose non esatte e che mentre il Sindaco cerca di dialogare col Consiglio lo stesso politico di primo piano, con talune affermazioni, ne compromette il buon esito. A rincarare la dose ci pensano successivamente il Presidente Enzo Sturiano e la consigliera Rosanna Genna che criticano duramente le affermazioni dell’on. Milazzo. La Genna, peraltro, chiede di sapere cosa ha fatto l’attuale parlamentare regionale, nei cinque anni di attività, per la sua Città. Alle domande in tema di sicurezza risponde il Sindaco. Il primo cittadino Alberto Di Girolamo inizia il suo intervento dicendo che non bisogna fare allarmismo anche se l’episodio di sabato scorso è stato assai grave. La situazione è comunque sotto controllo e la città è viva e sicura. Rappresenta la propria preoccupazione per il fatto che i giovani bevono molto e che lo spaccio di droga (triste fenomeno che interessa tutta l’Italia) è presente in alcune zone di Marsala. A tal riguardo lo smantellamento di una parte del giardino di Porta Nuova è stato finalizzato anche alla lotta allo spaccio. Precisa che occorre educare i giovani e creare opportunità di lavoro come si sta cercando di fare e rivolge un appello ai genitori affinché controllino di più i loro figli. Porta a conoscenza del Consiglio che si sono già tenuti diverse riunioni sul tema della sicurezza e che l’ultimo incontro si è tenuto al Palazzo Municipale. Sottolinea l’ottimo lavoro delle Forze dell’Ordine nel controllo del territorio, evidenziando che la legalità deve interessare ogni settore della società civile. Precisa che in virtù dell’aumento dei controlli (multe di 400 euro) e della video sorveglianza le micro discariche si sono ridotte sensibilmente e che attualmente, comprese quelle della ZTL, sono operative una cinquantina di telecamere.
Conclusa la discussione sull’argomento sicurezza l’attenzione passa all’esame del Piano Triennale delle Opere Pubbliche. A relazionare sull’argomento è il Sindaco che enuncia dettagliatamente quanto previsto nell’elenco degli interventi presentati al Consiglio che si allega (n. 3) al comunicato. Ne segue un corposo dibattito nel quale intervengono oltre al Presidente e al suo vice anche i consiglieri Pino Milazzo, Rosanna Genna, Letizia Arcara, Antonio Vinci, Calogero Ferreri, Aldo Rodriquez e il dirigente Francesco Patti.
Al termine degli interventi il Presidente Sturiano mette in votazione una pregiudiziale per la presenza, nella prossima riunione di Consiglio, dei tecnici interessati all’ efficienza energetica in tema di approvvigionamento idrico e di pubblica illuminazione. Nel corso della votazione viene però meno il numero legale per cui la seduta, in prosecuzione, viene aggiornata a oggi con inizio alle ore 15,30.

20-09-2017

Condividi

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin