Manchette Tippi

Manchette Tippi

Azzurro ...D'autore, il Marsala Calcio torna in Serie D

Marsala in Serie DQuello che meno di un anno fa sembrava un sogno ora è realtà. Dopo due anni il Marsala Calcio torna in Serie D. Traguardo raggiunto matematicamente solo alla trentesima giornata del campionato regionale d’Eccellenza, con il pareggio al “Carlotta Bordonaro” con il Canicattì per 1-1.
Stesso segno “X” uscito sulla ruota di Licata dove la gara con il Dattilo è terminata con il punteggio di 2-2, ma sarebbe servita una vittoria ai licatesi, con contemporaneo capitombolo azzurro, per far si che il campionato 2017/2018 possa aver avuto un epilogo diverso.
Il successo di un gruppo e di una società che fin dall’inizio del campionato, dopo il fallimento del titolo “1912” con tanto di retrocessione dello scorso anno, il successivo ripescaggio in seguito all’acquisizione del titolo del Riviera Marmi e la formazione di una nuova società; è riuscita, non senza qualche difficoltà (vedi l’addio di Vinci a inizio torneo) a coronare il suo progetto iniziale, quello che forse era nella mente della dirigenza marsalese, ma che doveva farsi strada in mezzo alla selva degli scettici. Una città che per lo stadio, la dedizione alla causa sportiva e la passione, meriterebbe categorie ancor più superiori, alle quali si cercherà di approdare cammin facendo, dopo, ovviamente, aver pensato a costruire il prossimo anno un progetto che possa durare a lungo e fare un dignitoso massimo campionato dilettantistico e non incontrare più lungo il cammino, figure che magari, al posto dell’interesse calcistico e sportivo che punti a dare lustro non solo alla città ma ad una provincia intera, piazzino il puro interesse economico personale.
Tante le emozioni al “Borodnaro”, dove sul campo, a rendersi pericolosi per primi sono stati i padroni di casa, vogliosi di accorciare il divario dalla seconda in classifica per prendere parte anche loro ai play off. In entrambe le occasioni, a creare grattacapi alla difesa lilibetana è stato Prestia, ma Keba risponde da par suo. A sbloccare il match è il Marsala, grazie ad una discesa di Parisi che a inizio ripresa serve alla perfezione Testa che non ci pensa su due volte e insacca la sfera dall’incrocio dei pali. I padroni di casa reagiscono e si rovesciano nella metà campo azzurra fino alla protesta al 75’ per un gol annullato a causa di un fallo sul portiere. A trovare il pari in pieno recupero è Sciarolo con una spettacolare girata volante. Un colpo da maestro che non basta al Canicattì che conclude la regular season al quinto posto ma viene fatto fuori dalla griglia play off a causa del distacco di 11 punti dal secondo classificato Licata. Resta però l’ottima stagione disputata da matricola che rappresenta un buon viatico per gettare le basi per la squadra del prossimo anno.
La festa è tutta azzurra. Una festa lunga 171 km, che ha animato tutti i componenti il gruppo lilibetano, liberi di poter tornare a fare calcio come si deve, dopo le tante incertezze del recente passato. Al ritorno la squadra è stata accolta in piazza Inam da un ricco gruppo di tifosi che hanno applaudito società e dirigenza.
Adesso, per il presidente Milazzo e i suoi, non resta altro che sedersi intorno a un tavolo e iniziare a programmare i passi da seguire il prossimo anno se si vorrà continuare a rimanere in grandi palcoscenici. Quelli che una città dalla grande passione per lo sport merita e che ci si augura possano sempre essere accompagnati da progetti con le basi di acciaio.

Tommaso Ardagna

23-04-2018

Condividi

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin