Terza edizione di “Sicilia Munnizza free”, il progetto nazionale di Legambiente

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
03 Marzo 2021 18:43
Terza edizione di “Sicilia Munnizza free”, il progetto nazionale di Legambiente

Tante le iniziative di Legambiente per la terza edizione di Sicilia Munnizza Free in tutto il territorio regionale per continuare il percorso intrapreso per fornire indicazioni, proposte e soluzioni normative e tecnologiche utili a migliorare la gestione del ciclo dei rifiuti in Sicilia e contribuire anche a quei cambiamenti quotidiani nei cittadini per migliorare la qualità della raccolta differenziata necessaria per raggiungere gli obiettivi dell’economia circolare. Alla presentazione hanno partecipato, oltre l’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, al suo primo intervento pubblico, Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente; Luca Ruini, presidente del CONAI; Calogero Foti, dirigente generale del Dipartimento regionale Rifiuti; Gianfranco Zanna, presidente Legambiente Sicilia; Mario Alvano, segretario generale Anci Sicilia; Tommaso Castronovo, coordinatore Sicilia Munnizza Free.

Diversi gli spunti di riflessione utili, emersi nel corso della presentazione, per accelerare il processo di transizione verso l’economia circolare anche nell’isola. “Seppure in Sicilia, negli ultimi 3 anni, è stato registrato un progressivo trend positivo nella raccolta differenziata raggiungendo quasi il 40%, - ha dichiarato Tommaso Castronovo – ancora quasi 4 milioni di cittadini siciliani non sono serviti da un servizio efficiente di rd, come accade nelle tre città metropolitane, con percentuali inferiori il 25%.

Per questo continueremo a confrontarci con tutti i soggetti che hanno responsabilità politica, gestionale, sociale su idee e progetti e individuare soluzioni tecniche, normative gestionali per superare gli ostacoli che impediscono, ancora oggi, la corretta applicazione della gestione del ciclo dei rifiuti in Sicilia. Cosi come continueremo ad organizzare iniziative di sensibilizzazione ed educazione ambientale rivolte ai cittadini e alle scuole, come “100 piazze per differenziare” e le nostre campagne storiche come “Puliamo il Mondo”.

A queste si aggiunge una novità: “La carovana dell’economia circolare”, con la quale ci recheremo nei comuni con una popolazione superiore ai 40.000 abitanti, ma con rd sotto il 50% (attualmente 15 comuni, comprese le città metropolitane) per fare informazione e formazione, se il caso anche porta a porta, sulla raccolta differenziata di qualità”. Stefano Ciafani, nel corso della presentazione di SMF, ha sottolineato che basterebbe copiare chi sta facendo molto meglio della Sicilia, ad esempio la regione Sardegna che ha raggiunto in pochi anni il 70% di rd grazie all’introduzione di un ecotassa sulle discariche sui rifiuti, e all’aver incentivato i comuni a fare bene la differenziata, invece di finanziare le discariche, ma soprattutto pianificando gli impianti di riciclo.

“Bisogna assolutamente raggiungere – ha sottolineato Zanna - al più presto le percentuali di raccolta differenziata e di riciclo dei rifiuti urbani previsti dalle direttive dell’economia circolare, cosi come chiudere al più presto le discariche, ma per fare questo bisogna realizzare al più presto gli impianti di biodigestione aneorobica, almeno uno per ogni provincia, per evitare come sta accadendo adesso, che i comuni si trovino costretti a portare l’organico in discarica o a sobbarcarsi i costi per portarlo fuori regione.

Ma quello che ci preoccupa più, è che ci sia qualcuno che sta pensando di poter risolvere il problema realizzando gli inceneritori, impianti che l’Europa pone decisamente fuori dalla strategia dell’economia circolare. Su questo continueremo, come in passato, ad opporci fermamente ”. Il primo appuntamento di Sicilia Munnizza Free è programmato per il prossimo 12 marzo a Caltagirone con l’EcoForum provinciale sui rifiuti e l’economia circolare che potrà essere seguito anche in diretta streaming sui canali social di Legambiente Sicilia e Sicilia Munnizza Free per rivedere la presentazione di SMF

  Sicilia Munnizza Free è patrocinato dal Dipartimento Regionale dei Rifiuti –Assessorato Regionale Energia e servizi di pubblica utilità -Regione Sicilia e dall’Anci Sicilia Il progetto è sostenuto da : CONAI, ASJA, LVS GROUP, AGESP, SARCO, A2A , SEAP e NOVAMONT

Video gallery
In evidenza
Ti potrebbe interessare