Vessava la moglie con continue violenze. Divieto di avvicinamento per mazarese

La misura cautelare ha origine da una denuncia presentata dalla donna presso il Commissariato

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
10 Settembre 2021 11:46
Vessava la moglie con continue violenze. Divieto di avvicinamento per mazarese

Nella mattinata di mercoledì 8 Settembre 2021, personale della Sezione Anticrimine del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo ha notificato e dato esecuzione ad ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa a carico di F.G., mazarese di 41 anni con precedenti penali in materia di reati contro il patrimonio.

In particolare, a partire dalla fine del mese di maggio 2021, F.G., con più condotte di sistematica violenza fisica e morale vessava la propria moglie, mazarese anch’ella, procurandole lesioni personali ed un perdurante e grave stato di ansia e paura che la costringeva a mutare le proprie abitudini di vita e a trasferirsi presso l’abitazione dei genitori temendo per la propria incolumità fisica. La misura cautelare emessa dall’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Marsala, ha origine da una denuncia presentata dalla donna presso il Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo alla fine del mese di agosto di questo anno. 

L’evolversi della situazione, attentamente seguita e cristallizzata da personale della Sezione Anticrimine del Commissariato che ha avviato le opportune indagini, ha consentito di far emergere un quadro indiziario di una certa gravità. L’attività dei poliziotti del Commissariato ha consentito di ottenere gli indizi sufficienti affinché l’Autorità Giudiziaria potesse emettere l’attuale dispositivo che vieta al soggetto di avvicinarsi ai luoghi solitamente frequentati dalla vittima. Inoltre il personale del Commissariato che ha curato questo delicato e particolare intervento ha fornito, sin da subito alla donna tutte le necessarie tutele ed informazioni per salvaguardare se stessa durante questa drammatica vicenda.

NOTA STAMPA

In evidenza