"Park maschile" di Tokyo 2020, 12° posto per lo skater trapanese Mazzara

«Non sono in finale ma sono felice per i miei amici che ce l'hanno fatta» ha commentato il giovane skater

Simone
Simone Crapanzano
05 Agosto 2021 10:00

Nulla da fare per il quarto trapanese in gara alle olimpiadi di Tokyo 2020.

Lo skater Alessandro Mazzara, classe 2004, nato a Erice ma trasferitosi a Roma già da bambino, non è riuscito ad aggiudicarsi la finale per la categoria del "Park maschile", classificandosi al dodicesimo posto.

Sul proprio profilo Instagram commentato così il proprio risultato:

«Non sono in finale ma sono felice per i miei amici che ce l'hanno fatta, siamo tutti una grande famiglia, ho pattinato a Tokyo dopo 20 giorni dal mio infortunio, quindi sono molto contento per come è andata, per me essere qui è già un sogno, complimenti a tutti grazie amici di famiglia e fisioterapista, Keep it real».

Ad aggiudicarsi l'oro è stato l'australiano Keegan Palmer; l'argento è andato al brasiliano Pedro Barros. Lo statunitense Cory Juneau si è posizionato nel gradino più basso del podio.

Fonte ph: profilo Instagram di Alessandro Mazzara

In evidenza