​Consumi alimentari italiani: cosa c’è nel paniere Istat 2021

Ecco come cambiano i consumi degli italiani, in tavola e non solo.

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
29 Aprile 2021 09:25
​Consumi alimentari italiani: cosa c’è nel paniere Istat 2021

Tutti gli anni viene pubblicato l’aggiornamento del Paniere Istat, cioè un’analisi condotta dall’istituto nazionale di statistica sui beni acquistati dagli italiani e i relativi prezzi, con lo scopo, principalmente, di monitorare l’inflazione. La pandemia e il lockdown hanno influito sui cambiamenti dei consumi degli italiani? La risposta è affermativa e lo dimostrano i nuovi prodotti inseriti nel paniere come il gel igienizzante per le mani o le mascherine. Dall’analisi emerge, però, che gli italiani spendono soprattutto in prodotti alimentari, ecco come sono cambiati i dati confronto all’anno precedente:

  • la spesa alimentare è cresciuta del 3,25%
  • gli alimentari lavorati +2,08%
  • gli alimentari non lavorati +1,17%

Questi dati sono in grado di fornire una panoramica sulla situazione economica nel nostro paese, evidenziando come si spenda maggiormente in beni di prima necessità come quelli alimentari. Se negli anni del boom economico, infatti, si compravano beni non necessari come le automobili o si investivano soldi per le vacanze, dalla crisi del 2008 complice anche una maggior attenzione all'alimentazione e alla dieta, si spende più che in passato per l’acquisto di cibo.

Con l’avvento della pandemia da Covid-19 e la conseguente contrazione economica si sono ulteriormente ridotte le voci di spese a favore dei beni di prima necessità. Tuttavia, come vedremo nel dettaglio, non mancano le novità sulle abitudini alimentari degli italiani: una su tutte sono gli integratori. Gli integratori di importazione dagli Stati Uniti non a caso sono stati inseriti ai primi posti nella lista dei cibi più pericolosi resa nota da Coldiretti e ripresa da molti siti di informazione. Ma vediamo, dunque, come sono cambiati i consumi alimentari italiani e cosa c’è nel paniere Istat 2021.

Interiora

Le frattaglie sono una delle novità entrate nel paniere. Se in passato i nostri nonni le consumavano e facevano parte di una cucina popolare povera, oggi le interiora si trovano anche nei migliori ristoranti stellati. Questa nuova moda per il quinto quarto sta facendo aumentare i prezzi, facendolo passare da prodotto povero di recupero a prodotto di nicchia.

Integratori alimentari

Gli integratori alimentari sono entrati nel paniere in rappresentanza dei cambiamenti nelle abitudini di spesa. I motivi riconducibili al maggiore consumo di integratori sono molteplici:

  • consumiamo cibo di bassa qualità, coltivato o allevato con prodotti chimici e dunque povero di nutrienti
  • c’è maggiore attenzione nei confronti della nutrizione e della salute in generale
  • cresce il numero delle persone appassionate di sport e fitness, dove il consumo di integratori è maggiormente diffuso

Pomodoro cuore di bue e scalogno

Entra nel paniere il pomodoro cuore di bue, coltivato anche in Sicilia, e uno dei prodotti più amati dagli italiani. Questa tipologia in particolare, dalla forma irregolare, è adatta per la preparazione di insalate. Altra new entry quella dello scalogno, cugino delle più grandi cipolle, che oramai, a differenza di qualche anno fa, è reperibile in tutti i supermercati e sempre più consumato sulle nostre tavole.

Impastatrice

Non solo prodotti strettamente alimentari, nel nuovo paniere entrano attrezzi che rendono davvero l’idea del cambiamento delle abitudini degli italiani. Popolo di panificatori da sempre, con la pizza orgoglio nazionale, oggi gli italiani al lavorato interamente a mano spesso preferiscono le macchine professionali anche per uso domestico come, appunto, l’impastatrice.

Borracce termiche

Epica l’introduzione nel paniere delle borracce termiche che indicano l’interesse sempre maggiore per i temi e le problematiche ambientali. Una presa di coscienza da parte degli italiani che preferiscono sostituire le vecchie e inquinanti bottigliette di plastica, segnando una svolta green. 

Dunque, il paniere Istat 2021 evidenzia come gli italiani, seppur più poveri, spendono soprattutto in beni alimentari, ma non mancano comunque delle novità legate al momento storico come, ad esempio, le mascherine e il gel igienizzante

In evidenza