Marsala, Amministrative, ecco come sarà composto il nuovo Consiglio comunale

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
07 Ottobre 2020 10:16
Marsala, Amministrative, ecco come sarà composto il nuovo Consiglio comunale

A Marsala le elezioni Amministrative del 4 e 5 ottobre hanno sancito la schiacciante vittoria al primo turno di Massimo Grillo che ha ottenuto 23.495 voti (56,85 %) forte dell’appoggio di 9 liste fra partiti del centro destra (tranne la Lega) e liste civiche. Sotto le aspettative il risultato del sindaco uscente Alberto Di Girolamo 12.721 voti (30,78%). Aldo Rodriquez con 2.783 voti (6,73%) ha confermato il grosso calo del M5S. Giacomo Dugo ha racimolato 1.875 voti (4,55%) nonostante l’appoggio di Giulia Adamo; poco più che una comparsa la candidatura di Sebastiano Grasso che ha raccolto 451 voti (1,09%).

Adesso vediamo come, alla luce dei voti di lista, potrebbe essere composto il nuovo Consiglio comunale che secondo la nuova legge sarà composto da 24 consiglieri e non più da 30. Partiamo dai consiglieri delle nove liste che hanno appoggiato la candidatura di Massimo Grillo e che hanno tutte superato lo sbarramento del 5% ed avranno pertanto loro rappresentanti a Sala delle Lapidi (vedi foto copertina). 3 gli eletti nella lista “Liberi”, la lista del sindaco eletto, la più votata con 4.370 voti (10.98%):  Vito Milazzo (664), Pietro Cavasino (641), Leonardo Pugliese (606); 3gli letti nella lista UDC che ha ottenuto 4.052 voti (10,19%): Eleonora Milazzo (837), Oreste Alagna (811) e Michele Accardi (667).

Considerato che Oreste Alagna era stato designato assessore da Massimo Grillo, il suo posto in consiglio sarà preso da Gaspare Di Girolamo (637); 3 gli eletti nella lista Partito Socialista-Marsala Città Punica che ha ottenuto 3.885 voti (9,76%): Ivan Gerardi (861), Leo Orlando (577) e Andrea Marino (476); 2 gli eletti nella lista Progettiamo Marsala che ha ottenuto 3.433 voti (8,62%): Gabriele Di Pietra (764) e Pietro Giacalone (717); 2 gli eletti nella lista Forza Italia che ha ottenuto 2732 voti (6,86%): il presidente del Consiglio comunale uscente Enzo Sturiano (1043) ed Elia Martinico (372); 2 gli eletti nella Lista Noi Marsalesi Centrali per la Sicilia che ha ottenuto 2.483 voti (6,24%): Walter Alagna (708) e Flavio Coppola (655); 2 gli eletti nella lista Fratelli d’Italia che ha ottenuto 2.408 voti (6,05%): Pino Ferrantelli (756) e Rosanna Genna (642); 2 gli eletti nella lista Valori Impegno Azione che ha ottenuto 2.321 voti (5,83%): Giancarlo Bonomo (359) e Massimo Fernandez (286); 1eletto nella lista Marsala al Via-Sicilia al Centro che ha ottenuto 2048 voti (5,15%): Antonio Vinci (545).

Due sole liste a sostegno della candidatura del sindaco uscente Alberto Di Girolamo sono riuscite a superare lo sbarramento del 5%. 2 gli eletti nella lista “Cento Passi per la Sicilia” che ottenuto 2.914 voti (7,32%): Nicola Fici (761) e Mario Rodriquez (595); 1 eletto nella lista Di Girolamo Sindaco – Marsala Europea che ha ottenuto 2.299 voti (5,78%): l’ex assessore Rino Passalacqua (372). L’ultimo posto in Consiglio sarebbe riservato al sindaco secondo classificato, in questo caso al sindaco uscente Alberto Di Girolamo il quale però avrebbe manifestato la volontà di non voler sedere in Consiglio comunale; pertanto a scorrere il posto potrebbe essere occupato dal candidato sindaco del M5S Aldo Rodriquez.

Sorprendenti i tonfi del M5S e Pd le cui liste non hanno raggiunto lo sbarramento del 5% rimanendo pertanto fuori da Sala delle Lapidi. Le altre liste che non hanno avuto seggi in Consiglio comunale sono: Marsala Coraggiosa, Lega Salvini Sicilia e Movimento Popolare Grasso Sindaco. Francesco Mezzapelle  

In evidenza