Marsala, Consiglio approva una ventina di atti deliberativi: determinante presenza della minoranza

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
30 Dicembre 2016 13:22
Marsala, Consiglio approva una ventina di atti deliberativi: determinante presenza della minoranza

Nel corso di una seduta fiume, protrattasi dalle ore 16,00 alle 21,00, il Consiglio comunale di Marsala ha ieri approvato quasi una ventina di atti deliberativi.

Per la maggior parte si tratta di debiti fuori bilancio che erano stati già sottoposti all’esame della competente Commissione Finanze e che erano corredati da sentenza definitiva del giudice.“Abbiamo fatto un bel lavoro – ha sottolineato il Presidente Enzo Sturiano – ciò grazie alla presenza determinante di diversi componenti dell’opposizione che con grande senso di responsabilità non solo sono rimasti in aula ma hanno anche votato positivamente gli atti deliberativi in esame. Mi rincresce sottolineare che molte altre delibere di debiti fuori bilancio che potevano essere esitate in questa seduta sono pervenute all’Ufficio di Presidenza solo alcuni giorni fa e che malgrado diverse sollecitazioni, Amministrazione e Dirigenti non hanno ancora provveduto ad attivare il servizio Streaming per la ripresa e la trasmissione delle sedute di Consiglio comunale via Internet”.

E nella seduta di ieri l’Assise di Palazzo VII Aprile ha dato il via libera alla delibera inerente l’adeguamento al canone Istat degli oneri di urbanizzazione, Una delibera questa che era stata già sottoposta all’attenzione del massimo consesso civico e che ieri è stata esitata favorevolmente, assieme ad una successiva mozione (presentata dal Gruppo dell’Udc, nonché dai consiglieri Walter Alagna e Ivan Gerardi), con la quale si invita l‘A.C. rivedere i diritti di istruttoria e/o di segreteria inerenti le pratiche edilizie. Sull’adeguamento al Canone Istat, è da registrare l’intervento del vice presidente Arturo Galfano.

“Voglio precisare che i Consiglieri presenti in aula ieri pomeriggio hanno votato questa delibera a malincuore e sol perché è un atto dovuto, secondo quanto ci è stato riferito – sottolinea Galfano. Per evitare possibili strumentalizzazioni voglio, inoltre, far presente che non stiamo mettendo le mani in tasca ai cittadini, ma solo dando corso ad un’azione finanziaria imposta dalla legge”.

Nel corso della seduta di ieri sera, a cui hanno presenziato i dirigenti Aldo Scialaba, Francesco Patti e Nicola Fiocca (e, per l’Amministrazione, degli assessori Rino Passalacqua e Agostino Licari), è da registrare anche l’intervento critico di Rosanna Genna nei confronti dell’Amministrazione.

Fra le altre cose la consigliera di opposizione ha fatto presente che si sarebbe aspettata in aula la presenza del Sindaco che – a suo dire - avrebbe dovuto, tra l’altro, illustrare come ha utilizzato il suo Fondo di riserva e quali sono i programmi della Giunta per il 2017.

Comunicato stampa30/12/2016{fshare}

In evidenza