Terranova la riprende ma il Dattilo si sgretola nel finale: sconfitta per 5-2

Il Dattilo ha recuperato la 22^ giornata a San Luca. Non bastano la 17^ e 18^ rete per il numero 10 pacecoto.

Mirko
Mirko Ditta
25 Aprile 2021 17:22
Terranova la riprende ma il Dattilo si sgretola nel finale: sconfitta per 5-2

Un vero e proprio peccato. L’illusione e poi il crollo. Nel recupero della 22^ giornata il Dattilo cade in casa del San Luca, adesso a quota 44 punti e al quarto posto in classifica. Si allungano a cinque le lunghezze di distanza dalla griglia play off per i biancoverdi (39) che “esauriscono” così le partite da giocare in attesa della ripresa dell’intero girone I, fissata per Domenica 9 Maggio.

Non ci sono Giappone e Sekkoum nel Dattilo, confermato il 3-5-2 per mister Chianetta. Debutto per Vito Grimaudo tra i pali; torna Pagliarulo titolare e spazio a Cicala e Pace in mezzo al campo. Terranova in appoggio a Di Giuseppe. La partita non comincia sotto il migliore degli auspici per i pacecoti che vanno sotto al 13’ grazie al calcio di rigore trasformato da Carbone. Al 24’ il raddoppio dei locali di mister Ciccio Cozza: a segno Bruzzaniti, già giustiziere nello 0-1 del “Provinciale”.

Il Dattilo trova la forza di rialzarsi nella ripresa e riaprirla, tanto per cambiare, con Pietro Terranova che realizza un penalty al 52’. Formazione ridisegnata, il ritorno al 4-3-3 con l’ingresso di Bonfiglio ad inizio ripresa al posto di Fragapane che ridà vigore a Calafiore e compagni, i quali approfittano del black out dei padroni di casa. Il pareggio giunge al minuto 69 ancora con Terranova che arriva 18 reti nel torneo. Una gioia destinata a durare solamente una manciata di minuti perché è ancora Carbone a firmare il tabellino sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Chianetta tenta nuovamente di riacciuffarla con l’inserimento di Manfrè ma tutto risulta inutile: nel recupero, al 93’ e al 95’, il San Luca cala anche il pokerissimo prima con Lorefice, poi con Pelle. «Nel primo tempo abbiamo avuto due palle gol e un calcio di rigore non concesso – ha dichiarato Ignazio Chianetta nel post gara – Siamo riusciti a riprenderla dopo quattro occasioni limpide, poi il 3-2 loro arriva per un nostro infortunio. Abbiamo provato il tutto per tutto nel recupero prendendo due gol che lasciano il tempo che trovano; a prescindere dalle assenze, i ragazzi hanno dato tutto e gli devo fare soltanto i complimenti».

In evidenza