Accise carburante, Commissione Pesca Parlamento Europeo: no blocco agevolazioni

Nota dell'eurodeputato Pietro Bartolo del gruppo S&D, componente della Commissione Pesca

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
17 Marzo 2022 12:26
Accise carburante, Commissione Pesca Parlamento Europeo: no blocco agevolazioni

Bruxelles, 16 marzo 2022 - "Questo pomeriggio, la Commissione Pesca del Parlamento Europeo si è espressa a larghissima maggioranza contro la proposta della Commissione Europea di abolire l’attuale regime di detassazione del carburante per il settore della pesca dell'UE all’interno della riforma della Direttiva Europea sulla tassazione dei prodotti energetici". A darne notizia è l'eurodeputato del gruppo S&D, componente della Commissione Pesca, Pietro Bartolo.

“Si tratta - spiega Bartolo - di una posizione frutto dell’intenso lavoro portato avanti dal sottoscritto e dal Gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo, volta a difendere il nostro settore ittico da una decisione che, nel caso dovesse passare, taglierebbe ulteriormente le gambe a un settore già martoriato dalla pandemia e dalle decisioni scellerate della Commissione in materia di tagli alle giornate di pesca. L’attuale situazione riguardante il costo del carburante, ormai arrivato a livelli insostenibili, e che ha portato le nostre marinerie a scioperare per un’intera settimana - prosegue Bartolo - non fa che dimostrare la criticità del tema per il settore italiano.

Il fatto che sempre più spesso si parli di soluzioni che prevedono il taglio delle accise per alleviare il carico sui pescatori, non fa altro che dimostrare la bontà e il buon senso della nostra azione in Commissione Pesca”."Ora la palla passa alla Commissione per gli Affari Economici, responsabile per il dossier - conclude Bartolo - Noi continueremo a rimanere vigili e ad esercitare pressioni sui nostri colleghi affinché questa decisione assurda e potenzialmente devastante non giunga a un esito.

Le conseguenze per i nostri pescatori potrebbero essere potenzialmente devastanti, non possiamo permetterci il collasso dell’intero settore ittico italiano".

NOTA STAMPA

In evidenza