Amministrazione al lavoro per riapertura del Decumano Massimo

Si è parlato di diversi argomenti, soprattutto del rinnovo della nuova convenzione fra parco archeologico e comune

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
09 Aprile 2021 16:47
Amministrazione al lavoro per riapertura del Decumano Massimo

Apertura quotidiana al mattino e nel pomeriggio della Plateia Aelia (Decumano Massimo) e restituzione del Viale Piave (la strada che da Porta nuova conduce ai Canottieri) ai marsalesi. Questi gli argomenti principali di cui si è discusso oggi in un incontro tenutosi al Baglio Anselmi e al quale hanno preso parte l’Assessore regionale ai Beni culturali e Ambientali, Alberto Samonà, il Sindaco di Marsala, Massimo Grillo, il Direttore del Parco Archeologico di Lilibeo, Anna Maria Parrinello, e l’Assessore comunale ai Beni culturali, Arturo Galfano. Presenti anche Maria Grazia Griffo, funzionario del parco e il capo di gabinetto dell’assessore Samonà, Riccardo Guazzelli.

Nel corso dell’incontro si è parlato di diversi argomenti ma soprattutto del rinnovo della nuova convenzione fra parco Archeologico e Comune in virtù della quale dovrebbe essere riaperto il viale Piave e garantita l’apertura antimeridiana e pomeridiana della Plateia Aelia. Il cosiddetto viale dei canottieri venne chiuso diversi anni addietro in virtù di un accordo fra Regione e Comune in base al quale i Palazzi storici Grignani e Fici venivano dati in comodato d’uso all’ente municipale mentre al parco venivano assegnati i due viali laterali di piazza della Vittoria ovvero il viale Piave e il viale Nazario Sauro (strada di San Giovanni).

Ringraziamo sia l’Assessore Alberto Samonà che il direttore del Parco Archeologico di Lilibeo, Anna Maria Parrinello, per la loro disponibilità a collaborare con il Comune – precisano il Sindaco Massimo Grillo e l’Assessore Arturo Galfano. Da parte nostra abbiamo dato la disponibilità alla collaborazione per la realizzazione delle iniziative che porremo in essere congiuntamente. All’Assessore regionale ai Beni culturali e ambientali abbiamo anche chiesto di poter avere assegnato il Fossato Punico e inoltre di sollecitare i finanziamenti già ottenuti per il completamento del secondo piano di palazzo Grignani e per la realizzazione del Museo del Vino a palazzo Fici”.

Al sopralluogo nel Parco e al Museo del Baglio Anselmi, prima della conferenza di servizio, hanno preso parte anche i parlamentari regionali Eleonora Lo Curto e Stefano Pellegrino nonché l’Assessore al Turismo, Oreste Alagna.

In evidenza