Buon Dattilo al “San Filippo” ma è Lodi-show: finisce 4-2 per l’FC Messina

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
24 Febbraio 2021 16:36
Buon Dattilo al “San Filippo” ma è Lodi-show: finisce 4-2 per l’FC Messina

Nulla da fare per il Dattilo battuto nella 19esima giornata contro l’FC Messina. Personalità e tante buonissime cose da cui mister Chianetta potrà ripartire. 4-2 il finale: decisivo Francesco Lodi, autore di una tripletta. Protagonista, suo malgrado, il direttore di gara Sicurello di Seregno che concede ben tre calci di rigore (2 per i locali) in episodi tutti molto dubbi. Resta la buonissima prova dei pacecoti che ha saputo imporre il gioco in un campo dal grande blasone e senza mai abbassare la guardia contro una squadra che lotterà fino all’ultimo per il salto di categoria.

Non c’è Doda che si accomoda in panchina: al suo posto Galfano con Di Giorgio che avanza sulla linea di centrocampo con Calafiore e Lupo. Solito tridente con Terranova e Bonfiglio alle spalle di Manfrè. In panchina il neo acquisto Saul Castiglione, classe 2002, arrivato da svincolato dopo l’esperienza nella formazione Primavera del Trapani Calcio. PRIMO TEMPO: Prima occasione del match per i peloritani al 7’ con Caballero che sovrasta Benivegna e impegna Giappone, costretto ad alzare in calcio d’angolo.

Al 13’ è assoluto protagonista ancora il 12 biancoverde che evita l’1-0 su botta al volo di Carbonaro con la mano di richiamo. Nella successiva ripartenza, orchestrata da Bonfiglio, fuori misura il passaggio di Terranova all’indirizzo di Manfrè, al centro dell’area di rigore. Si gioca poco al “Franco Scoglio”, poco spettacolo nonostante un godibile inizio di gara: Bonfiglio prova a sfondare in area senza riuscirci. Fase spezzettata del gioco, soprattutto nel periodo centrale con tanti scontri.

Al 37’ Lodi su punizione fa spiovere un pallone in area che balla pericolosamente nell’area piccola ma spazzato da Galfano, il quale, sessanta secondi dopo, prova a sorprendere la difesa messinese con un’incursione senza però a trovare nemmeno il calcio d’angolo. L’FC passa al 43’ con una perla su calcio di punizione di Francesco Lodi: sinistro carico di effetto dai 30 metri su cui Giappone vola ma non può mai arrivarci. La reazione è veemente del Dattilo che pareggia subito con il tocco di testa di Benivegna sulla punizione di Calafiore: Marone tocca ma non può evitare l’1-1.

Tutto finito? No! Sbavatura in fase di impostazione di Calafiore che regala palla agli avversari da cui scaturisce il contestato calcio di rigore che Lodi trasforma col cucchiaio. SECONDO TEMPO: Novità apportata da mister Chianetta con l’ingresso di Pace al posto del già ammonito Lupo. Con personalità il Dattilo che impatta alla grande il secondo tempo: al 48’ botta dalla media distanza di Calafiore che fa tremare la traversa a Marone battuto. Al 50’ Galfano mette un pallone interessante in mezzo, la girata di Manfrè però va fuori dallo specchio.

Calcio di rigore al 53’ in favore del Dattilo: punizione di Terranova che finisce sulla barriera, tocco di mano ravvisato dal signor Sicurello. Lo stesso Terranova trasforma e fa 10 in campionato e 2-2. La prima sortita offensiva del Messina rischia di valere il 3-2 per i padroni di casa con il tocco al volo di Caballero: nell’occasione straordinario Giappone rifugiarsi in calcio d’angolo. Terzo rigore della giornata: contatto ancora dubbio tra Carbonaro e Pagliarulo e fischio di un non brillantissimo Sicurello.

Lodi glaciale dal dischetto al 67’ che spiazza Giappone. Forte del momento psicologico favorevole, il Messina sfrutta un altro calcio da fermo con Caballero, abile ad indirizzare con un colpo di testa il pallone in fondo al sacco. Girandola di cambi: Di Giuseppe, Iraci e Said provano a dare qualcosa in fase offensiva ma il Messina gestisce e porta a casa l’intera posta. Dopo quattro minuti di recupero non c’è più tempo: il Dattilo resta a quota 23 punti. Domenica, al “Provinciale”, arriva il Paternò.

IL TABELLINO FC MESSINA-SSD DATTILO 1980 4-2 FC Messina: Marone, Da Silva, Marchetti, Carbonaro, Palma (Giuffrida 80’), Coria (Arena 59’), Lodi (Fissore 88’), Caballero (Piccioni 71’), Ricossa, Garetto (Marchetti 63’), Aita. A disposizione: Monti, Casella, Panebianco, Cangemi. All. Costantino SSD Dattilo 1980: Giappone, Benivegna (Di Giuseppe 73’), Nigro, Pagliarulo, Galfano, Lupo (Pace 46’), Calafiore, Di Giorgio (Cicala 80’), Bonfiglio (Said 83’), Manfrè, Terranova (Iraci 71’).

A disposizione: Grimaudo, Fragapane, Doda, Castiglione. All. Chianetta Arbitro: Marco Sicurello di Seregno; assistenti: Rodolfo Spataro di Rossano e Mirko Bartoluccio di Vibo Valentia Reti: Lodi 43’, 48’ (rig.) e 67’ (rig.), Benivegna 45’, Terranova (rig.) 53’, Caballero 69’ Note: Ammoniti Da Silva, Lupo, Nigro, Caballero Calci d’angolo: 9-2 Recuperi: 2’ pt; 4’ st

In evidenza
Ti potrebbe interessare