Cinquestelle Marsala, 10 milioni di euro per la Rigenerazione Urbana

Decoro urbano e inquinamento ambientale. Il Meetup sollecita la richiesta dei contributi

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
13 Aprile 2021 10:12
Cinquestelle Marsala, 10 milioni di euro per la Rigenerazione Urbana

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata alla nostra redazione dai componenti del Meetup Marsala in MoVimento. Il comunicato ha come destinatari il sindaco Massimo Grillo e la Segreteria Comunale e ha come obiettivo quello di sollecitare la richiesta di finanziamento di un totale massimo di 10 milioni di euro da utilizzare per la Rigenerazione Urbana. Il Comune di Marsala, infatti, secondo quanto scritto nella nota è tra i potenziali beneficiari di questo considerevole contribuito spendibile per la pulizia della città e per la soluzione di problemi legati all’inquinamento ambientale. Il comunicato è stato diramato da Aldo Rodriquez candidato sindaco alle scorse amministrative.

INTERROGAZIONE

Con risposta in consiglio comunale.

Oggetto: Possibilità di accedere al finanziamento relativo a Rigenerazione Urbana, art. 1, commi 42e 43, legge n. 160/2019 (DPCM 21 gennaio 2021)

Con la presente vi informiamo che il COMUNE DI MARSALA è tra i potenziali beneficiari del finanziamento in oggetto che concede fino a 10 Milioni di Euro.

Il relativo DPCM è stato pubblicato in https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/03/06/21A01297/SG sul sito del Ministero dell’Interno https://dait.interno.gov.it/finanza-locale, sono presenti le informazioni relative al finanziamento in questione.

La richiesta di finanziamento può essere inviata a partire dal 7 Aprile 2021 alle ore 23.59 del 4 giugno 2021, a pena di decadenza, direttamente tramite la nuova Piattaforma di Gestione delle Linee di Finanziamento (GLF), integrata nel MOP che ne favorirà la compilazione.

Il Nostro comune CHI ha individuato come referente di detto sistema?

Al fine di agevolare l’eventuale presentazione di una richiesta vi invitiamo già da ora a RENDERE NOTO:

- gli interventi programmati, che possono essere ammessi a finanziamento ed assicuravi che i relativi CUP siano classificati come riportato nel citato comunicato del Ministero dell’Interno.

- i detti CUP, che siano correttamente compilati in modo completo e dettagliato nel sistema di cui sopra, in particolare per quanto riguarda:

o localizzazione dell’intervento (tab A8)

o finanziamento (tab A9)

o quadro economico previsto (tab A11)

o iter procedurale (tab A12), sono da compilare:

ü l’iter procedurale previsto, ovvero con le date previste di inizio e fine fase in tutte le fasi, nessuna esclusa;

ü l’iter procedurale effettivo, ovvero con le date effettive di inizio e fine fase delle fasi effettuate alla data di invio dell’istanza (tab A12)

o indicatori (A17): detti elementi saranno definiti con modalità da definire successivamente. Si veda in proposito quanto comunicato sul sito del Ministero dell’Interno precedentemente riportato.

Tali contributi potrebbero essere utilizzati, come specificato nel Decreto, al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale, mobilità sostenibile nonché ad interventi di ristrutturazione edilizia d'immobili pubblici destinati in particolare allo sviluppo dei servizi sociali, culturali, educativi, didattici e sportivi. Nello specifico, grazie all'eventuale intercettazione dei suddetti fondi, si potrebbe:

  • 1. combattere la piaga del degrado urbano relativo all'emergenza rifiuti, agendo maggiormente su quelle aree, in particolare periferiche e popolari, ma anche centrali, vittima dello stato attuale relativo all'abbandono illegale e fortemente inquinante dei rifiuti prodotti;
  • 2.

    creare o ristrutturare aree pubbliche destinate ad attività ludiche, didattiche e/o sportive nonché accessibili, un altro tema, quello dell'accessibilità urbana, di fatto sempre troppo poco attenzionato dalle precedenti amministrazioni.

Meetup Marsala in MoVimento

In evidenza