La Mazarese batte 4-1 il Real Catania e si laurea Campione regionale Juniores

Il presidente Giampiero Giacalone: “è una vittoria, storica, per tutta la città di Mazara del Vallo”

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
09 Giugno 2022 21:21
La Mazarese batte 4-1 il Real Catania e si laurea Campione regionale Juniores

Sul sintetico del Comunale di Castellana Sicula la Mazarese ha conquistato il titolo regionale Juniores (Under 19) per la stagione 2021-22. La compagine trapanese ha superato nell’ultimo atto della stagione i coetanei del Real Catania con il risultato di 4-1. Le due squadre, in semifinale, si erano guadagnate l’accesso alla finalissima dopo due netti successi in campo neutro: il Real Catania 3-0 allo Unitas Sciacca Calcio e la Mazarese 4-1 al Città di Taormina.

La cronaca della gara è piena di spunti grazie alle belle giocate delle due compagini che non hanno annoiato il pubblico presente sugli spalti. Mazarese in vantaggio con Angileri, il raddoppio arriva con Perrone prima dell’intervallo. Al 4’ della ripresa il tris arriva con Di Gregorio. Poi arriva il gol del Real Catania. Infine ancora Angileri fissa il risultato sul definitivo 4-1.

Al triplice fischio grande gioia per i giocatori giallorossi, dello staff guidato dal tecnico Salvatore Fiorentino e del presidente Giampiero Giacalone (in foto al centro con il presidente del Comitato regionale Sicilia LND, Sandro Morgana) il quale ha dichiarato: “quella di oggi è una vittoria dell’intera Città di Mazara del Vallo, è una vittoria storica in quanto il trofeo mancava dalla Città da ben 42 anni. Questi ragazzi rappresentano il futuro ma anche il presente del calcio mazarese, alcuni di loro protagonisti anche in prima squadra all’esordio nel campionato di Eccellenza nel quale siamo arrivati a ridosso delle prime.

Il grande spirito di abnegazione di questi giovani calciatori e l’ottima programmazione sono le leve sulle quali costruito questo successo”. Alla cerimonia di premiazione il presidente Morgana ha ringraziato le due squadra per quanto fatto nell’arco dei novanta minuti, soprattutto per il fair play mostrato in campo. “Nel calcio c’è sempre una squadra che vince e una che perde: oggi ha vinto lo sportha tenuto a sottolineare a fine gara il massimo dirigente regionale -.

Ho visto un incontro leale, corretto e, soprattutto, bello. Dopo due anni di pandemia tenevo in maniera particolare a questa partita: perché questo è il calcio che piace a me, è il calcio della Figc, è l’unico calcio che esiste. Un grazie a chi ha vinto, un grazie a chi ha perso, un plauso alla società di casa del Città di Castellana per l'ottima organizzazione della gara”.

Francesco Mezzapelle 

In evidenza