Olesya Rostova non sarebbe Denise Pipitone

Emergono prime indiscrezioni sulla "pista russa" del caso Denise

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
07 Aprile 2021 18:11
Olesya Rostova non sarebbe Denise Pipitone

Olesya Rostova non sarebbe Denise Pipitone. Questo è quanto emergerebbe dalle prime indiscrezioni sul confronto dell'analisi del gruppo sanguigno della giovane russa con i genitori naturali di Denise, Piera Maggio e Piero Pulizzi. Nel corso della registrazione della trasmissione sulla Tv russa (che andrà in onda oggi alle 18,45) Olesya sarebbe stata anche sottoposta ad ipnosi da un esperto e ricordato un incendio dal quale salvata da una famiglia rom; Olesya avrebbe anche riconosciuto una ragazza come sua sorella.

In un messaggio a "La Vita in Diretta": Piera Maggio avrebbe però smentito anche una notizia pubblicata poco fa dal Corriere della Sera online secondo il quale l'avv. Giacomo Frazzitta, il legale che assiste i genitori di Denise Pipitone, avrebbe dichiarato: "è stata una farsa, mai pensato che Olesya fosse Denise". All'Ansa Frazzitta ha così dichiarato: "Leggo sui social ricostruzioni fantasiose e mie presunte dichiarazioni. Ribadisco di essermi limitato a trasmettere alla Procura di Marsala l'esito della documentazione scientifica che mi è stata inviata ieri e di non avere fatto alcun anticipazione circa l'esito degli esami sulla ragazza che sarà reso noto nel corso della trasmissione di stasera sulla tv russa".

Insomma Indiscrezioni e relative smentite che però hanno affievolito la speranza di trovare la piccola Denise; d'altronde in pochi Mazara ci hanno creduto che Olesya potesse essere Denise. Allora torna forte l'interrogativo: che fine ha fatto la bimba scomparsa il 1 settembre 2004 davanti la sua casa in via Domenico La Bruna a Mazara del Vallo?

Francesco Mezzapelle

In evidenza
Ti potrebbe interessare