Resoconto seduta consiliare del 29 settembre, 1 e 4 ottobre 2021

Con 14 voti favorevoli passa l’emendamento al progetto di ferrovie dello stato

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
05 Ottobre 2021 16:01
Resoconto seduta consiliare del 29 settembre, 1 e 4 ottobre 2021

La seduta del 29 settembre si apre con interrogazioni riservate ai Consiglieri presenti.

Il consigliere Leo Orlando, dopo essersi complimentato con l'assessore Michele Milazzo per l'impegno profuso sulla questione rifiuti, lamenta la mancanza di un orario preciso per la pulizia delle piazze e precisa che bisogna insistere affinché ci sia un segnale costante e continuo verso la città.

Viene posta all'attenzione dell'Assessore anche la mancanza di pianificazione delle strisce blu che consentirebbe un incasso per l’Ente valutabile in oltre € 400.000.

Svariati sono i quesiti posti dai Consiglieri comunali agli Assessori tra i quali: verde pubblico, manutenzione dell'illuminazione, efficientamento energetico e concorsi pubblici inerenti i servizi legati alla scuola.

L'assessore Milazzo risponde partendo dai rifiuti e ribadisce che il potenziamento della gestione ha dato ottimi risultati “favorendo il superamento del momento critico e facendo apparire la città più pulita”.

La parola passa all'assessore Oreste Alagna per rispondere alle domande relativamente ad un eventuale bando per la programmazione natalizia. Fatta la premessa che il bando relativo alla stagione estiva è stato un successo, anche in termini di pubblico, tenuto anche conto che “si è partiti da l’anno zero”, annuncia che per la stagione invernale già dalla prossima settimana sarà fatta una rendicontazione e sulla base di questa si valuterà se predisporre o meno un bando per la programmazione natalizia.

Relativamente all'ufficio turistico si vuole predisporre un “infopoint” nella zona del Monumento ai Mille, che però allo stato attuale purtroppo non è agibile e, continua Alagna, “rappresenta una criticità da risolvere in fretta per realizzare questa importante attività” ricordando infine chel’Hub turistico rientra in un'ottica di riqualificazione di via Scipione l'Africano.

Il sindaco Massimo Grillo, che ha seguito l'intera seduta prima in collegamento e poi in presenza, precisa che per quanto riguarda la figura dell’Assistente igienico sanitario nelle scuole, Marsala ha continuato a garantire questo servizio mentre altri comuni l'hanno interrotto. Evidenzia inoltre che per quanto attiene la mancanza di personale, l'Amministrazione ha ereditato anche in questo ambito una situazione disastrosa, e che lui stesso dovrà privarsi del Capo di Gabinetto “con tutti i rischi che questo comporta ed è veramente una situazione imbarazzante”.

Il Sindaco precisa inoltre che la spesa sostenuta per l'ultimo evento a Marsala non è stata uno spreco, ma “un investimento in termini di visibilità, anche a livello nazionale, per valorizzare Marsala e condurla come porta d'ingresso per il made in Italy in una logica di Export”.

La ripresa deI Consiglio comunale si apre con il punto 20 all’ordine del giorno: “progetto definitivo delle opere sostitutive del passaggio a livello della linea ferroviaria Alcamo direzione Trapani”, in particolare di via Sebastiano Lipari.

L'ingegnere Alessandro Putaggio, presente in aula, ha esposto in termini tecnici il progetto dal costo complessivo di 16 milioni di euro.

L'argomento suscita immediatamente un acceso dibattito, e molti convengono che in questa fase è opportuno acquisire indicazioni e chiarimenti al fine di poter fare una corretta valutazione sulla fattibilità.

Nel corso della discussione vengono espresse svariate osservazioni negative per l’impatto gravoso che avrà sulla viabilità. Per questo motivo, secondo gran parte dei Consiglieri, bisogna prendere in considerazione un preciso cronoprogramma ed eventuali percorsi alternativi.

I tempi previsti per l'opera, da realizzarsi in quattro fasi, è di 34 mesi di cui solo i primi 6 prevede la chiusura totale del traffico veicolare e il divieto di transito ai treni.

Si ipotizza in chiusura del dibattito la modifica al progetto inserendo una rotatoria tra via Mazara e via Lipari Lipari che dovrebbe restare a carico delle Ferrovie dello Stato.

I lavori sono aggiornati a lunedì 4 ottobre 2021 alle ore 16:30.

Il Consiglio del 4 ottobre si apre con una comunicazione istituzionale che vede la presentazione delle dimissioni da parte del consigliere Pietro Cavasino dalla sua carica di Presidente della Commissione Affari Generali per motivi professionali e personali.

Il Consiglio manifesta il proprio attestato di stima sul lavoro svolto da Cavasino, mentre il consigliere Coppola chiede di congelare le dimissioni in attesa di un meritevole sostituto.

Il dibattito relativo al Punto 6 vede la lettura dell'emendamento al progetto definitivo delle opere sostitutive del passaggio a livello della linea ferroviaria Alcamo diramazione Trapani in particolare di via Lipari, che apporta delle modifiche ritenute imprescindibili.

Dal dibattito che segue emergono diversi pareri contrari poiché si ritiene che l'opera non risolva i reali problemi di viabilità della città.

Il presidente Vincenzo Sturiano prima della votazione sottolinea che l'emendamento rappresenta una condizione imprescindibile nei confronti delle Ferrovie dello Stato, senza la quale il progetto non potrà essere accettato.

Si procede alla votazione e l'atto viene approvato con 14 voti favorevoli, 2 contrari e 1 astenuto.

Secondo il consigliere Di Pietra una votazione difficile ma riflettuta “per andare avanti una città ha bisogno di infrastrutture a volte faraoniche, e dopo avere ascoltato i tecnici, Consiglieri e fatte le dovute valutazioni ritengo sia l’unica soluzione ad oggi perseguibile”.

Il Consiglio si conclude con il punto 12, riconoscimento debito fuori bilancio, che viene approvato con 17 voti favorevoli su 17.

La seduta è chiusa.

In evidenza