Mazara Calcio, vittoria al cardiopalma contro il Cus Palermo

Adesso i canarini sono da soli al secondo posto, a due lunghezze dalla Sancataldese

Redazione Prima Pagina Marsala
Redazione Prima Pagina Marsala
26 Aprile 2021 08:50
Mazara Calcio, vittoria al cardiopalma contro il Cus Palermo

E’ stata una partita dalle forti emozioni quella giocata ieri pomeriggio allo stadio “Nino Vaccara”. Fra Mazara e Cus Palermo è finita 4-2 per i padroni di casa dopo che il primo tempo era finito 0-0 e con il secondo tempo iniziato con un uno-due degli ospiti bravi a sfruttare la lentezza della difesa gialloblù. Il Cus ha sorpreso il Mazara e messo in difficoltà la difesa rattoppata della squadra di Dino Marino, considerata l’assenza dei due squalificati, Genesio e Lombardo. 

L’allenatore Dino Marino ricompone la retroguardia schierando un paio di centrocampisti superati spesso dalla velocità dei ragazzi del Cus. Gli avversari giocano in velocità e al 12’ del primo tempo Monti tenta di fare breccia ma il suo tiro dal limite è fuori di poco. Al 16’ Mazara potrebbe andare in vantaggio ma Guaiana, davanti al portiere, preferisce passare la sfera ad un compagno che non c’è. Al 30’ lo stesso Guaiana tira da breve distanza ma un difensore salva. Il festival del gol arriva nel secondo tempo con un Cus più spregiudicato.

Al 3’ Namio cattura palla dopo un rimpallo. Cesay esce ma atterra l’attaccante, batte il rigore Monti ed è 1- 0 per gli ospiti. Palla al centro e ricomincia la danza del Cus che raddoppia al 5’ con una bella triangolazione conclusa con una staffilata di Namio. Il tecnico Marino (costretto a seguire in tribuna la partita causa la squalifica rimediata a Misilmeri) corre ai ripari e mette in campo due attaccanti di razza: Rosella e Cortese. Inizia un’altra partita, la pressione del Mazara è a tutto campo.

Al 13’ i gialloblù guadagnano un calcio d’angolo, Jammeh di testa mette dentro. Al 18’ altro calcio d’angolo per il Mazara: questa volta si alza più di tutti Roberto Cortese che pareggia i conti. Il Mazara ci crede alla vittoria. Al 36’ Agate ruba un pallone sulla trequarti (azione contestata dagli avversari per un presunto fallo dello stesso Agate) avanza e poi piazza un destro velenoso portando in vantaggio i canarini (in foto Agate abbracciato dai compagni dopo il gol). Ormai la squadra di Marino ha in mano la partita e la chiude definitivamente nei minuti di recupero, al 47’, ancora bomber Cortese che chiude una bella triangolazione con Rosella e Agate. 

Con questa vittoria il Mazara si porta a sette punti nel mini campionato di Eccellenza. I gialloblù sono da soli al secondo posto, a due lunghezze dalla capolista Sancataldese. Fra due giorni, mercoledì i canarini faranno visita alla Dolce Onorio Folgore di Castelvetrano.

Francesco Mezzapelle 

In evidenza